Azienda

  • Spaccio Carni San Valentino

Carni San ValentinoCarni dal 1971

Scriveva Plinio il Vecchio: “La carne di porco ha quasi cinquanta sapori diversi, mentre per le altre  il sapore è uno solo: da nessun altro si trae maggior motivo per la gola.”

Fin dai tempi dei Romani dunque la carne di maiale era apprezzata e rinomata, del resto l’importanza economico alimentare del suino è sempre stata rilevante nella cultura contadina e non.

In particolare la produzione del salame nel Veneto è talmente diffusa e radicata da costituire un vero e proprio riferimento culturale, per gli aspetti sociali ed alimentari legati alla vita rurale, ma anche per il valore nutrizionale e di gradimento riconosciuto da sempre e da tutti i ceti sociali.


Il periodo tradizionale d’uccisione e lavorazione del maiale iniziava intorno al 25 novembre (De Santa Caterina còpa  el màs-cio e istàla la bovina) e durava circa un paio di mesi.
La tradizione voleva che le famiglie contadine si aiutassero a vicenda, impegno che prevedeva un intenso lavoro comunitario, ma anche un’occasione speciale di festa e di abbondanza.

Il maiale si ammazzava nella corte della casa contadina, davanti alla stalla sotto el portego; il prodotto fresco veniva poi appeso nelle cucine in presenza di un bracere acceso per 8-10 giorni per farlo asciugare, e veniva successivamente messo in cantina o in un sottoscala fresco per la stagionatura vera e propria.


La tradizione del far su el màs-cio si inseriva proprio nell’ambito della cultura famigliare: tecniche di lavorazione e conservazione centenarie tramandate rigorosamente di padre in figlio.
Queste tradizioni sono oggi in gran parte scomparse, ma le tecniche di produzione degli insaccati, tese all’utilizzo di tutte le parti del suino, sono rimaste pressoché invariate.

Il Salumificio San Valentino conserva questa tradizione proponendo salumi tipici Veneti lavorati, insaccati e stagionati nel Vicentino, secondo modalità ormai da lungo tempo consolidate per proporre un prodotto tipico, autentico e, soprattutto, buono.


Area e processo di produzione

Allevamenti: Per la produzione dei nostri salumi utilizziamo suini nati e allevati in aziende zootecniche del Vicentino, appartenenti alle razze tradizionali: Large White, Landrace, Duroc.
I suini vengono alimentati senza l’utilizzo di farine di carne e di alimenti di origine animale non lattea.

Macellazione e lavorazione: la macellazione si effettua su capi che raggiungono almeno i 150 kg e viene eseguita in un macello autorizzato bollo CEE.
Successivamente la carne viene lavorata presso il nostro salumificio di Trissino dai nostri selezionati becàri.
Sia i locali di macellazione che di lavorazione sono stanze sanificate, mantenute a bassa temperatura durante il ciclo di lavoro, completamente attrezzate con supporti e macchinari in acciaio inox e piani in plexiglass.

Reperibilità: tradizionalmente ogni salume ha un periodo privilegiato di lavorazione, ma la nostra produzione ci permette di rendere disponibili i vari  prodotti tutto l’anno nelle diverse fasi di stagionatura a seconda delle richieste.

Resta in contatto!Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per conoscere in anteprima le novità sulle promozioni del mese, le offerte e tutte le altre iniziative San Valentino!